Nfasciateddi: prodotto tradizionale Troinese

I produttori di 'Nfasciatieddi

Si tratta di un dolce da forno della pezzatura di 40-50 grammi a base di vino cotto di ficodindia (succo concentrato) rivestito da un particolare involucro a pasta morbida.

'Nfasciateddi
Nfasciatieddi I "Nfasciatieddi" insieme alla "Vastedda cu sammucu" sono inseriti nell'elenco nazionale dei prodotti tradizionali D.M. 350 dell'8 Settembre 1999.
Entrambe vengono realizzate dalle abili mani delle massaie secondo la tradizionale ricetta tramandata da madre a figlia, sono anche piatti devozionali della religiosità poppolare, inserendosi, altresì, nel contesto del cosidetto "Festino di San Silvestro", insieme di manifestazioni, a carattere folkloristico-religioso in onore del patrono, che si tengono ogni anno tra la penultima domenica di maggio e la prima domenica di giugno.

Gli ingredienti sono:

per l'impasto:
farina di grano duro(semola), lievito, acqua, zucchero, strutto(saimi);

per la farcitura:
vino cotto, acqua, buccia d'arancia e di limone grattuggiate, farina e cannella;

per guarnire:
frutta secca tritata(composta da mandorle, pistacchi, nocciole e noci abbrustolite), succo concetrato di ficodindia, un pò di cannella.
Dall'impasto a pasta molle si ricava una sfoglia di circa mezzo centimetro, sulla quale va posta la farcitura, il cui elemento carattizzante è il vino cotto di ficodindia.
La sfoglia così farcita viene chiusa congiungendone i margini e facendole assumenre una forma pressochè cilindrica a tagli obliqui.
Dopo un'ottimale lievitazione e la cottura al forno si ottiene un prodotto croccante che assume fragranza per effetto della guarnizione tipica, il cui elementopreponderante è ancora una volta il succo concentrato di fico d'india.